Come preparare un’escursione? Quali errori non vanno fatti? Ecco il decalogo di buone pratiche per l’escursionismo pubblicato dal sito dell’Ente Parco del Gran Sasso, redatto in collaborazione con le guide escursionistiche.

1. Scegli l’itinerario della tua escursione in montagna in funzione delle tue capacità fisiche e tecniche; documentati adeguatamente sulla zona da visitare, e sulle caratteristiche del percorso; procurati in anticipo una cartina dei sentieri e, se non conosci i luoghi e non ti senti sicuro, affidati a professionisti

Guida Alpina al lavoro

2. Informati in anticipo sulle previsioni meteo e, durante l’escursione, osserva costantemente l’evoluzione del tempo.

3. Provvedi ad abbigliamento ed equipaggiamento consoni all’impegno ed alla lunghezza dell’escursione; porta nello zaino l’occorrente per eventuali situazioni di emergenza, assieme ad una minima dotazione di pronto soccorso.


4. Evita di intraprendere da solo una escursione in montagna; in ogni caso, lascia detto a qualcuno l’itinerario che prevedi di percorrere ed avvisalo del tuo ritorno.

5. Cammina lungo il sentiero, evitando inutili fuoripista e scorciatoie. Aiuterai a preservare le importanti e preziose praterie e la tua sicurezza.

6. Fai attenzione a indicazioni e segnaletica che trovi lungo il percorso.

Segnavia CAI


7. Nel dubbio torna indietro; la tua meta (cima, valico, rifugio, ecc.) sarà lì ad aspettarti la prossima volta: cerca di esserci anche tu. Valuta le insidie metereologiche, non cercare di superare difficoltà di grado superiore alle tue capacità; studia preventivamente itinerari alternativi di rientro.

8. In caso di incidente chiama il Soccorso Alpino (118) seguendo poche e chiare regole: indica nome, numero di telefono, posizione (coordinate e quota), cosa è successo, quando, genere delle ferite, condizioni meteo, eventuali ostacoli nella zona (cavi, fili, ecc…).

Soccorso Alpino al lavoro


9. Non esitare a farti aiutare da una persona esperta.

10. Riporta a valle i tuoi rifiutirispetta l’ambiente che attraversi, non danneggiare la flora e non disturbare gli animalirispetta le culture e le tradizioni locali ricordandoti che sei ospite delle genti di montagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.