Ancora un rapace bisognoso di aiuto è stato portato dai guardiaparco dei Castelli Romani presso “Il Regno degli animali centro recupero fauna selvatica”.

Questa volta si tratta di un esemplare di Falco Pecchiaiolo che, da una prima analisi veterinaria, mostra i sintomi di un probabile avvelenamento.

Questo rapace, che ad ali spiegate può misurare fino a 130 centimetri, è un migratore: ogni anno percorre, infatti, migliaia di chilometri tra l’Africa e l’Europa.

Pur essendo protetto dalle direttive comunitarie, è molto spesso vittima di bracconaggio.

Fotografie di @Federico Nanni

Ultimi percorsi inseriti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.