Fu un vero e proprio sabotaggio il danneggiamento alla cabinovia di Prati di Tivo. I carabinieri del Ris hanno scoperto infatti che i cavi elettrici della cabinovia erano stati tagliati con una tenaglia lo scorso febbraio.

“Sapere che c’e’ stato un sabotaggio reale, dopo tutto lo sforzo profuso per riaccendere una piccola speranza,è grave. Qui creiamo un danno alla Comunita’ Montana, non ai gestori” ha commentato il Presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura.

La cabinovia di Prati di Tivo ha riaperto tutti i giorni al pubblico lo scorso 15 giugno. Un impianto strategico per raggiungere il Rifugio Franchetti dal versante teramano e in particolare il Corno Piccolo.

One thought on “Tagliati i cavi elettrici della cabinovia a Prati di Tivo”

  1. Presentata una denuncia in Procura. Il nuovo gestore degli impianti annuncia l’installazione delle telecamere PIETRACAMELA. Per ora c’e una denuncia in Procura e nelle prossime ore un’altra sara formalizzata ai carabinieri. Con una certezza, e non di poco conto, da cui partire: alcune cavi elettrici del sistema di sicurezza della cabinovia di Prati di Tivo sono stati tagliati. E successo su un pilone in prossimita della stazione di monte ed e stato scoperto ieri mattina nel corso di un controllo sugli impianti sciistici che in questi giorni sono chiusi per il vento. Gia ieri mattina il commissario liquidatore Gabriele Di Natale si e presentato in Procura dal pm di turno Stefano Giovagnoni per fare una prima segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.