Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS è intervenuto la scorsa notte sui monti della Laga per recuperare due escursionisti che avevano perso l’orientamento e non erano più in grado di proseguire autonomamente. Si tratta del secondo intervento notturno nel fine settimana per gli operatori del Soccorso Alpino laziale e del quarto intervento complessivo. I due, un ragazzo romano di 34 anni e una ragazza russa di 23 anni, sono rimasti bloccati in punto impervio sul monte Gorzano intorno alle ore 21:00 di ieri e – spaventati anche dal buio ormai sopraggiunto – hanno chiamato i soccorsi. Da Amatrice (Rieti) è partita una squadra di soccorso mista composta da operatori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS e uomini dei Vigili del Fuoco che hanno raggiunto i due intorno alle ore 23:30. Una volta rifocillati, sono iniziate le operazioni di recupero utilizzando delle corde fisse fino ad un sentiero che è stato percorso in discesa fino alla località di partenza, raggiunta intorno alle ore 2:30, dove ad attenderli era presente il personale del 118 locale per un controllo delle condizioni fisiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.