Teramo, 27 dicembre 2019 – Scivola per 400 metri in un canalone, è vivo nonostante i numerosi traumi.

E’ successo a un uomo di 78 anni, impegnato in una escursione con altri due compagni sul monte Vettore, il rilievo più alto del massiccio dei Sibillini. L’incidente, con il recupero dell’infortunato a circa 1750 m s.l.m., è avvenuto sul versante sud-occidentale della montagna.

Ad intervenire sul luogo è stato l’elicottero del 118 dell’Aquila, con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo.

Recuperato per mezzo del verricello, l’uomo è stato immediatamente trasportato all’ospedale civile “G.Mazzini” di Teramo.


Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico lancia un appello a tutti i frequentatori della montagna a valutare attentamente le condizioni del terreno prima di intraprendere un’escursione. In questi giorni infatti il manto nevoso risulta particolarmente instabile e con diversi tratti ghiacciati, spesso anche poco visibili.

Immagini a cura del CNSAS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.