Esattamente 40 anni fa, due alpinisti polacchi, Krzysztof Wielicki e Leszeck Chichy toccavano la vetta della montagna più alta del mondo, in inverno, dopo aver passato diversi giorni a quota 8000, sul Colle Sud, con temperature oltre i 40 gradi sottozero.

Alle 14.30 del 17 febbraio i due alpinisti, forti della tradizione alpinistica della loro terra (Jerzy Kukuczka è stato il secondo uomo, dopo Messner, a salire tutti i 14 ottomila), e della spinta legata anche ai milioni di fedeli Polacchi, e dal loro Papa, calcano per primi la vetta a quota 8848.

Krzysztof Wielicki e Leszeck Chichy
I festeggiamentei di Krzysztof Wielicki e Leszeck Chichy al campo base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.