Sotto la parete E del Corno Piccolo si procede al montaggio delle campane del sistema ObellX. A stagione invernale ormai conclusa (forse mai iniziata) si avvia a conclusione questo progetto antivalanga che mai come ora sembra configurarsi come uno spreco di danaro pubblico.

Meglio forse avrebbero fatto a ricoverare le campane (la parte mobile dell’impianto) in un capannone, in attesa di tempi migliori o per rivenderlo a qualche consorzio in un luogo del pianeta in cui sarebbe più utile.

Sperando che il meteo ci smentisca, con un salvifico (per operatori e sciatori) colpo di coda dell’inverno, assistiamo alle operazioni dal piazzale.

Foto di Paolo De Luca

Di seguito una intervista alla guida alpina Pasquale Iannetti, il quale conferma la pericolosità della zona e l’inutilità del dispendioso sistema ObellX.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.