Gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Lazio – CNSAS sono intervenuti poco fa in provincia di Latina, sulla Montagna Spaccata nel territorio del comune di Gaeta, per soccorrere un alpinista colpito da un malore durante un’arrampicata. L’uomo, di 40 anni e residente a Roma, era impegnato con un amico a percorrere la via di arrampicata Beatrice sulla Montagna Spaccata quando non è stato più in grado di proseguire autonomamente a causa di un forte malore.

Sul posto è giunta una squadra di terra della stazione del Soccorso Alpino di Cassino e l’eliambulanza del 118 della Regione Lazio con a bordo un tecnico di elisoccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS che ha provveduto tramite verricello alle operazioni di recupero dell’uomo. L’intervento di soccorso è stato particolarmente complesso a causa delle caratteristiche ambientali del luogo: una fitta vegetazione che si alterna a numerosi sbalzi di roccia. L’uomo è stato dunque elitrasportato in codice rosso all’ospedale San Camillo Forlanini di Roma. A supporto delle operazioni due donne Guardiaparco che erano in servizio nell’area e la direzione del Parco regionale Riviera di Ulisse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.