La stagione invernale ai Prati di Tivo non è praticamente mai partita, ma c’è ancora qualcosa che si può fare, prima di mettere definitivamente i cannoni da neve nei capannoni.

La proposta parte dal Maestro di Sci e Accompagnatore di Media Montagna Paolo De Luca.

Nelle regioni ad alta vocazione montanara del nord Italia, vedi in Trentino AA, i generatori di neve tecnica ( i cannoni) vengono utilizzati per sanificare strade e luoghi pubblici.

Il sistema, ideato da una ditta specializzata per l’innevamento programmato, è composto da un camion sul quale è stato installato un generatore di neve ( cannone) collegato ad una pompa in grado di assicurare la pressione ottimale dell’acqua a un serbatoio contenente disinfettanti biodegradabili al 100 % , nel caso specifico perossido di idrogeno solubizzato in acqua .

Questa idea semplice e innovativa per la sua efficacia, ha convinto gli amministratori locali ad adottarla per igienizzare nelle ore notturne le aree dei propri Comuni e preparare al meglio la fase di riapertura dei territori alla popolazione.

Fino a oggi, i test sono stati effettuati in alcune località dell’Alto Adige e del Veneto, ma l’interesse è alto : secondo me si potrebbe replicare anche in Abruzzo utilizzando i cannoni dei Prati Di Tivo ( TE) di proprietà della società Gran Sasso Teramano.

Spero che questa mia soluzione di utilizzare i generatori di neve tecnica dei Prati Di Tivo possa essere adottata anche dai Comuni del centro – sud Italia nelle operazioni di sanificazione dei propri territori: così facendo si risolleveranno le sorti economiche della società Gran Sasso Teramano (proprietaria dei generatori di neve, proprietaria degli impianti di risalita dei Prati di Tivo e di Prato Selva – TE- ) attualmente in liquidazione.

Paolo De Luca, Maestro di Sci e Accompagnatore di media Montagna, Pietracamela ( TE)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.