È partita in questi giorni una campagna straordinaria di raccolta fondi per il rifugio Vincenzo Sebastiani che sarà ristrutturato e ampliato. Per questo motivo la rifugista Eleonora Saggioro ha anche prodotto un documentario diffuso tramite i social. Per una nostra memoria collettiva.

I lavori cominceranno il primo giugno, neve ed emergenza Covid permettendo.

Il grosso dei lavori è finanziato dal CAI di Roma, sezione proprietaria della struttura, e dal CAI Centrale attraverso il fondo prorifugi. Ma c’è anche bisogno del contributo di tutti.

Il rifugio avrà due nuovi corpi, uno sopraelevato accanto all’attuale e uno a sinistra dell’entrata. Con i lavori si avranno in più: una nuova camerata ospiti, due bagni, una stanza gestori pernotto, una dispensa, una stanza gestori pranzo, un nuovo impianto elettrico, un nuovo impianto idrico (per favorire l’uso in inverno risolvendo il problema del ghiaccio), un nuovo impianto di riscaldamento e l’ingrandimento della attuale cucina.

Questo il link dove trovare tutte le informazioni utili:

https://buonacausa.org/cause/rifugiovincenzosebastiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.