Il CNSAS Abruzzo è intervenuto ieri in collaborazione con l’elicottero 118 di L’Aquila e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di L’Aquila sul versante sud della vetta occidentale del Corno Grande per recuperare un escursionista che aveva smarrito il sentiero a causa della fitta nebbia e si era ritrovato bloccato sulla sommità di alcuni salti di roccia dentro un canalone. L’escursionista, preso dal panico, ha iniziato a gridare per richiamare l’attenzione: fortunatamente le sue grida sono state udite da un’altra persona, presente sul sottostante sentiero della via normale, che ha provveduto ad allertare i soccorsi. Il recupero è stato effettuato mediante verricello in una brevissima finestra di visibilità, l’escursionista è stato riportato in buone condizioni a Fonte Cerreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.