Avezzano, 28 giugno 2020 – È atterrato sulle rocce di schiena ma fortunatamente è incolume. 

È quanto accaduto a un climber di Tagliacozzo (Aq), era in compagnia della sorella e insieme stavano scalando nella falesia di Castellafiume, nota località di arrampicata situata nel comune di Cappadocia (Aq).

Da quanto appreso è probabile che i due climber si siano intesi male, certo è che l’uomo, ormai in fase di discesa e assicurato alla corda, è precipitato per qualche metro. Rimasto sempre vigile, nonostante l’impatto sulla roccia, ha riportato comunque traumi ed escoriazioni.

In soccorso è intervenuto sul luogo l’elicottero del 118 dell’Aquila. L’equipe medica, insieme al tecnico di Elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico, ha provveduto a collocare sulla barella l’infortunato. Prima del recupero con il verricello, si è inoltre reso necessario un trasporto a piedi attraverso il bosco ai piedi della falesia.

Immediato è stato poi il volo verso l’ospedale di Avezzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.