L’Aquila, 12 luglio 2020 – Grazie all’applicazione di Georesq sul proprio smartphone, una persona ha lanciato l’allarme dopo aver assistito a un incidente sul Gran Sasso.

Una donna si sarebbe infortunata in prossimità della Direttissima, via alpinistica che conduce alla vetta occidentale di Corno Grande (2912 m s.l.m.).

Il servizio di Georesq, gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) e promosso dal Club Alpino Italiano (CAI), consente di determinare la propria posizione geografica ed in caso di necessità l’inoltro degli allarmi e delle richieste di soccorso attraverso la centrale operativa GeoResQ. 

In tempo reale è stata infatti la centrale operativa della Sardegna a raccogliere la richiesta d’aiuto partita dal Gran Sasso e ad inoltrarla alla stazione del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese di competenza. 

Sul luogo sta operando l’elicottero del 118 dell’Aquila.

Aggiornamento delle 18.00

L’Aquila, 12 luglio 2020 – Stava scendendo con altri alpinisti per la via Direttissima sul Gran Sasso, l’escursionista di Colleferro, Roma, che intorno alle 12:00 di oggi si è infortunata a una spalla a causa di una caduta.

A dare l’allarme è stata una persona che ha assistito all’incidente e lo ha fatto tramite l’applicazione Georesq, il servizio gestito dal CNSAS e dal CAI di geolocalizzazione e d’inoltro delle richieste di soccorso dedicato a tutti i frequentatori della montagna e agli amanti degli sport all’aria aperta.

A seguito dell’allerta inoltrata dalla centrale operativa in Sardegna di Georesq, l’elicottero del 118 dell’Aquila ha approfittato di una finestra di beltempo ed è volato in direzione del Gran Sasso.

Sul luogo dell’incidente sono stati verricellati sia il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino e Speleologico che il sanitario. Insieme hanno provveduto a collocare sulla barella l’infortunata poi trasportata all’ospedale San Salvatore dell’Aquila

Ecco un breve video dell’intervento di recupero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.