Un nuovo focolaio, relativo al vasto incendio che ieri all’Aquila ha interessato la collina al di sopra della frazione di Arischia, si è sviluppato in un’altra frazione aquilana, Cansatessa, e sta minacciando il popoloso quartiere di Pettino.

In azione sul posto, come durante tutta la giornata di ieri, alcuni Canadair, squadre dei Vigili del fuoco, Protezione Civile con elicotteri e 40 volontari. Intanto, secondo quanto si è appreso, è quasi sicuramente doloso l’incendio divampato ieri tra la parte alta di Arischia e il comune di Pizzoli (L’Aquila), le cui fiamme sono state domate al tramonto.

I Carabinieri avrebbero trovato inneschi nella pineta. Ipotesi e potenziali prove sono al vaglio dei militari e dei Vigili del fuoco che faranno una relazione da consegnare alla procura della Repubblica aquilana. Ieri hanno operato 5 Canadair, un elicottero dell’Esercito e l’elicottero Airbus AS 350 BA in dotazione alla Protezione civile regionale. Le operazioni sono state coordinate dalla sala operativa della Protezione civile regionale.

(comunicato Strada dei Parchi)

+++++++ AGGIORNAMENTO ORE 18 +++++
E’ arrivato anche l’Esercito all’Aquila, in località Cansatessa, a domare il fronte del fuoco di circa 500 metri di lunghezza. Gli uomini del Nono Reggimento Alpini dell’Aquila, sono stati inviati dalla Prefettura su richiesta della Protezione Civile regionale e stanno impiegando i grandi mezzi per contenere il fronte di fuoco.. Attualmente ci sono 50 persone a lavoro tra Esercito, vigili del fuoco e Protezione Civile. Da ieri anche due aerei Canadair sono intervenuti per contenere il fronte delle fiamme che sono arrivate a lambire delle abitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.