Macabra scoperta nel pressi del bivacco Fusco, alle Murelle in Majella.

Nella giornata di oggi sono stati rinvenute delle ossa umane proprio nell’area dove 5 anni fa scomparve il fotografo Valerio D’Ettore.

I resti sono stati recuperati dai carbinieri di zona, i quali procederanno ad analizzarle per accertare l’identità del defunto

Aggiornamento del 20 agosto 2020

Non è stato necessario procedere con l’analisi del DNA, il ritrovamento delle chiavi di casa ha consentito di confermare l’identità dei resti; si tratta effettivamente di Valerio D’Ettorre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.