Delicato recupero per i volontari del CNSAS del pescarese.

Un uomo di 68 si è lanciato nel parco della Majella a quota 615 m con il parapendio, ma nel volo, ha perso il controllo del mezzo ed è finito contro una parete rocciosa. A causa del violento impatto l’uomo è caduto al suolo, lamentando una volta a terra l’impossibilità di muovere le gambe. 

Allertati dagli amici del malcapitato, due squadre del Soccorso Alpino, una di terra dalla base di Penne e un’altra a bordo dell’elicottero del 118, sono riusciti a localizzare l’uomo e a portarlo presso l’ospedale di Pescara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.