Ha quasi dell’incredibile lo scenario che si è paventato agli uomini del soccorso alpino nella serata del 21 agosto; una famiglia, con al seguito il cane, ha deciso di intraprendere la via direttissima per raggiungere la vetta del Corno Grande.

L’escursione, tuttavia, ha subito un’interruzione a quota 2700mt, quando il cane e il suo padrone si sono resi conto di non poter più proseguire per la via prescelta. Allertato dai familiari, il Soccorso Alpino ha provveduto ad organizzare il recupero che si è rilevato più difficile del previsto a causa della stazza del cane.

In tarda nottata, tuttavia, la professionalità e la capacità dei volontari hanno fatto si che il recupero si sia concluso con successo. entrambi, padrone e cane, sono stati prelevati in buone condizioni fisiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.