Accadeva 101 anni fa la tristemente nota tragedia di Fonte Vetica. Una giornata di lavoro come le altre per il pastore Pupo Nunzio e i suoi due giovani figli che, rincuorati dal bel tempo, avevano ritardato il ritorno in paese. Tuttavia, in montagna il tempo è solerte cambiare celermente e in tarda mattinata un’abbondante nevicata si abbatté su Campo Imperatore. Con gli strumenti di allora fu impossibile per il pastore e i suoi figli tornare a valle e scappare alla tormenta. La loro ritirata si concluse, infatti, nel peggiore dei modi alle pendici del monte Bolza.

A ricordo di questa tragedia, è stata posta una scultura ad opera dello scultore Vicentino Michetti  che raffigura, da un lato il pastore con i suoi due figli ed il cane e di fronte la moglie con le braccia rivolte verso la sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.