Sono da pochi minuti passate le 13 del 16 gennaio 2021 il K2 è stato violato in inverno.

A conquistare l’ultimo 8000 d’inverno è stato il team nepalese composto fda:

Nirmal ‘Nims’ Purja (leader) con al seguito Gelje Sherpa, Mingma David Sherpa, Mingma Tenzi Sherpa, Pem Chhiri Sherpa, Dawa Temba Sherpa;  

Mingma Gyalje Sherpa (leader), con Dawa Tenzin Sherpa, Kili Pemba Sherpa;

Sona Sherpa (team Seven Summit Treks)

La via d’attacco alla vetta del K2

L’attacco alla vetta è iniziato nella notte italiana del 15 gennaio e ha superato il famigerato collo di bottiglia poco prima delle 8 italiane, ultimo vero ostacolo prima della vetta, per raggiungere alle 9 quota 8400mt

Con questa giornata si scrive un’importante pagina dell’alpinismo d’alta quota: tutti gli 8000 sono stati conquistati d’inverno

Ma l’aver preso l’ultima roccaforte non significa aver messo un punto sulla storia dell’hymalaismo. Nuove vie, concatenamenti, record di velocità sono pronti a essere il nuovo campo di sfida per la creme dell’alpinismo mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.