Questa mattina a partire dalle ore 5 ha iniziato a nevicare intensamente su tutto il tratto autostradale delle province dell’Aquila e la parte interna di Teramo.

Le previsioni avevano annunciato un peggioramento del tempo su tutto il centro Italia e la neve era attesa intorno ai 1000-1100 metri di quota. Ma nel giro di poche ore la situazione è cambiata e le nevicate hanno raggiunto quote molto più basse di quelle previste arrivando ad imbiancare la città dell’Aquila, la Marsica e la Valle Peligna.

La struttura di A24 e A25 era già allertata dalle ore 20 di lunedì, e si è messa subito all’opera con le operazioni di spargimento del sale lungo i tratti di autostrada dove era scattato l’allerta meteo. Circa 150 mezzi hanno avviato le operazioni anti-neve. Tra i quali una ventina di automezzi spargisale. Mentre durante la notte sono entrate in funzione le lame spazzaneve.

Alle ore 6,50 di stamani, è scattato il codice rosso sui tratti de l’Aquila e poi a seguire su quelli tra la Valle Peligna e la Marsica. Quando scatta il codice rosso, i mezzi pesanti non possono circolare sull’autostrada. Possono transitare, invece, i mezzi leggeri.

Ma davanti ai caselli, una volta entrato in vigore il codice rosso, devono esserci dei presidi delle forze dell’ordine, che devono verificare che i mezzi leggeri abbiano le dotazioni previste dal codice della strada (gomme invernali o catene a bordo) e impedire l’ingresso dei TIR. In mancanza di questi controlli preventivi, secondo il piano neve concordato con le Prefetture, neanche le auto possono entrare in autostrada. Una volta arrivate le pattuglie il traffico è stato riavviato. E questo è ciò che avvenuto in un primo momento stamattina su alcuni caselli.

Ma a rendere problematica la situazione questa volta si è aggiunta anche la difficoltà della viabilità ordinaria. Molte strade intorno ai caselli come quello dell’Aquila Ovest erano semi paralizzate dalla neve o dalla presenza di cantieri e questo ha fatto sì che si siano formate anche file in uscita dall’A24.

L’autostrada è rimasta sempre aperta al traffico. Dall’avvio del codice giallo oltre centocinquanta mezzi spazzaneve e spargisale sono entrati in azione e non si sono mai fermati anche in queste ore e per tutta la notte proseguiranno la loro attività. Nonostante che in pochissime ore a Tornimparte si siano rilevati 26 centimetri di neve, non si sono registrati accumuli sull’autostrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.