E’ notizia di ieri che, nonostante la raccolta di oltre 120.000 firme, la giunta di centro-dx della regione Abruzzo, guidata da Marsilio, ha deciso per il taglio dei confini del parco, dando vita ad una riduzione senza precedenti, probabilmente sotto la pressione di alcune lobby e amministrazioni locali.

Oggi l’On. Nicola Fratoianni (Sinistra Italiana) ha presentato una interrogazione parlamentare al governo sulla revisione, che comporta il taglio di circa 14.000 ettari di territorio pregiato finora protetto.

Inaccettabile, il governo impugni la legge regionale

On. Nicola Fratoianni (Sinistra Italiana)

Quali iniziative il governo intende assumere, compresa la proposta al Consiglio dei Ministri dell’impugnazione della legge regionale dell’Abruzzo “Nuova disciplina del Parco naturale regionale Sirente Velino e revisione dei confini” che riduce di ben oltre 10.000 ettari l’unico Parco regionale, da anni commissariato, della Regione Abruzzo. Da mesi le Associazioni ambientaliste hanno messo in atto una grande mobilitazione al fine di scongiurare la riduzione del territorio protetto, scelta che non appare supportata da alcuna evidenza scientifica

E’ quanto chiede il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni nell’interrogazione parlamentare portando, sullo scempio che la Regione Abruzzo ha attuato con l’approvazione della Legge sulla riperimetrazione del Parco Sirente Velino.

Inoltre Fratoianni segnala anche che in relazione al Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga vi è un’inspiegabile fase di impasse che sta vivendo dal momento che il Consiglio direttivo, seppur formalmente costituito, manca di un componente.
“E proprio in relazione alla nomina di un componente del Consiglio direttivo del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga si chiede al governo di chiarire le ragioni del ritardo nell’ufficializzazione della stessa, essendo stata effettuata la designazione,a quanto pare, già nel mese di gennaio e e lo si invita ads attivarsi affinché lo stesso organo, finalmente pienamente costituito possa esercitare nella pienezza delle proprie funzioni.

A cura dell’ufficio stampa di SI
Roma, 20 maggio 2021 ore 17.30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.