Due escursionisti partiti da Prati di Tivo risultano dispersi. Sul posto per le ricerche il Soccorso Alpino, i vigili del Fuoco di Teramo e i militari della locale stazione dei Carabinieri.

Stando alle prime informazioni i due erano partiti per un trekking di più giorni e avevano come prima tappa Prati di Tivo – rifugio del Monte. La loro auto è parcheggiata all’inizio del sentiero delle cascate ai Prati di Tivo, dove all’interno è rimasto anche uno dei due telefoni cellulari. L’altro non è raggiungibile. I soccorsi stanno battendo tutta la zona e in particolare quella del bosco dove è facile perdere l’orientamento. (foto Ponzio Podeschi)

Aggiornamento

PRATI DI TIVO (TE) Li hanno ritrovati sani e salvi a Sella dei Grilli, i due escursionisti dispersi sul Gran Sasso. I due giovani avevano scelto l’Abruzzo per un paio di giorni di trekking, purtroppo però hanno deviato dai percorsi stabiliti, e si sono ritrovati in tutta altra zona.

I due ragazzi da ieri non avevano più avuto contatti con i genitori, che stamattina preoccuparti hanno allertato i carabinieri, che hanno mobilitato anche le squadre si terra di Teramo del Soccorso Alpino e Speleologico e i Vigili del Fuoco, intervenuti anche con l’elicottero.

I due ragazzi avevano lasciato le vetture al parcheggio di Prati di Tivo, vicino all’imbocco del sentiero che porta alle cascate di Rio Arno. E uno dei due giovani aveva lasciato il cellulare in macchina, motivo per cui non rispondeva ai familiari, mentre l’altro non risultava raggiungibile perché non c’era copertura di rete.

Da capire perché siano stati ritrovati in una zona differente e distante da quella stabilita dai due ragazzi nei percorsi comunicati anche ai genitori, programmati da oggi a venerdì: da Prati di Tivo al Rifugio del Minte per poi andare al lago di Camarda fino al Rifugio Garibaldi per far poi ritorno a Prati di Tivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.