Era con il suo fidanzato per un’arrampicata sul Corno Piccolo, una ragazza di 30 anni di Roma, quando ha perso la presa ed è scivolata per 15 metri.

I due si trovavano sulla parete nord del Corno Piccolo, sul Gran Sasso, sul versante che guarda verso Prati di Tivo, lungo la via ferrata “Peter Pan” (Una via alpinistica di VI+ grado, NDR), un percorso piuttosto impegnativo, quando la donna, prima di cordata, ha perso la presa ed è scivolata per 15 metri lungo la parete rocciosa, urtando la testa e la schiena. Ad impedirle di precipitare giù il fidanzato che era secondo di cordata e l’ha fermata.

Allertato immediatamente il Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, che è intervenuto per il recupero. Dall’aeroporto di Pescara è decollato l’elisoccorso con a bordo il medico del 118 e il tecnico del Soccorso Alpino. Giunti sul luogo dell’incidente, la ragazza è stata subito recuperata e trasportata all’ospedale di Teramo in condizioni piuttosto gravi, a seguito dei traumi cranico e toracico riportati.

Subito dopo l’elicottero è tornato sul luogo dell’incidente per recuperare il ragazzo, rimasto illeso.

PENNE (PE) È una corsa contro il tempo il recupero di un gruppo di ragazzi, che verso le 19 hanno richiesto l’intervento del Soccorso Alpino, perché hanno perso il sentiero e si sono smarriti sul Voltigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.