La montagna è il Terminillo, e il topolino è il tappeto Togo.

Non molto tempo fa l’ASM, che ha preso in gestione gli impianti dell’area sciistica del Terminillo, ha lanciato la clamorosa iniziativa della vendita “allo scoperto” (beh, di neve non ce n’era) di abbonamenti per la stagione sciistica. Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano i tanti che avranno aderito all’iniziativa dopo il primo weekend in cui l’inverno finalmente ha deciso di venire a trovare l’Appennino.

Al netto delle code chilometriche, dei servizi assenti, e del giornaliero a 28 euro, i tantissimi turisti, allettati dalle enormi ed improvvise precipitazioni nevose hanno potuto contare solo sul tappeto scuola Togo. L’ennesimo buco nell’acqua, la solita occasione sprecata per dimostrare di essere una stazione invernale.

Dov’è Sinibaldi ora, il sindaco di Rieti eletto con i voti dei tanti che volevano (e vogliono ancora) mangiare alla mangiatoia del TSM2? Dove sono gli amministratori capaci, in grado di poter sfruttare quel poco che madre natura ha deciso di concedere?

Questo è il triste scenario in cui i il TSM2 dovrebbe portare la luce; impianti, infrastrutture, inutili, costose e dannose, quando la pubblica amministrazione, e i gestori, non sono in grado di rendere fruibili neppure gli impianti già esistenti. Non solo, finanche le piste da fondo non sono state battute, per mancanza del mezzo atto ad effettuare l’operazione!

Per tacere dello scandalo della strada statale 4bis, completamente ghiacciata da Vazia a Campoforogna, nonostante si fosse saputo con ampio preavviso della necessità di renderla transitabile a fronte delle imminenti precipitazioni.

Per gli amanti della Natura, delle ciaspolate e dello scialpinismo, tuttavia, anche in assenza di impianti ed infrastrutture funzionanti, lo scenario è comunque idilliaco di grande soddisfazione.

Nel frattempo, a campo stella, senza ampliamenti, senza troppi clamori, si scia.

Foto Facebook: https://www.facebook.com/campostellaemontetilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *