Sono stati tre gli interventi portati a termine oggi nelle montagne abruzzesi dal Soccorso Alpino e Speleologico.

Il primo intervento, partito ieri sera e concluso stamattina, è stato il recupero di quattro escursionisti, tra i quali un minorenne, che nella giornata di ieri avevano perso il sentiero in una zona impervia delle Gole di San Venanzio, nei pressi della Riserva naturale di Raiano (Aq). I quattro quando si sono resi conto che avevano perso il sentiero hanno allertato le forze dell’ordine ed è scattata la macchina delle ricerche in montagna, sono quindi state contattate le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico di base a Sulmona, che hanno recuperato le coordinate dei dispersi anche con l’ausilio dei loro cellulari e, accertati delle buone condizioni di salute degli escursionisti, si sono messi sulle loro tracce. Il Soccorso Alpino e Speleologico e la Guardia di Finanza hanno raggiunto in nottata i dispersi e li hanno riportati a valle sani e salvi.

Nelle tarda mattinata è invece stato recuperato dal Soccorso Alpino e Speleologico un escursionista scivolato lungo il Vallone Cornacchie, in zona Franchetti. Il recupero è stato effettuato con l’elisoccorso decollato dall’aeroporto di L’Aquila. L’uomo, subito trasportato all’ospedale di L’Aquila, si è fermato poco prima di un salto di roccia.

Nel pomeriggio è invece stato effettuato recuperato dal Soccorso Alpino e Speleologico un alpinista, infortunato al terzo pilastro Intermesoli. Il recupero è stato effettuato con l’elisoccorso decollato dall’aeroporto di L’Aquila. L’uomo, subito trasportato all’ospedale di Teramo, ha riportato la lussazione di una spalla.

Foto di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *