Sono appena stati recuperati da due squadre del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese padre e figlia che sono rimasti bloccati sul Gran Sasso dalla nebbia, causata dalla presenza di nuvole basse.

I due escursionisti di Rieti erano sul sentiero vicino Picco dei Caprai, a quota 2.200 metri circa, quando sono rimasti bloccati da fitti banchi di nebbia, causati dalla presenza di nuvole basse, che hanno reso impossibile la prosecuzione del cammino.

Padre e figlia hanno così attivato Georesq, che ha fatto partire l’allarme al Soccorso Alpino e Speleologico, intervenuto tempestivamente con due squadre di terra di Teramo e L’Aquila. I soccorritori hanno raggiunto gli escursionisti, che stanno bene e li stanno riportando a valle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *