Il nuovo ponte ciclopedonale che avrebbe dovuto agevolare i pellegrini della Alta via dei parchi cede sotto il peso in fase di collaudo

A Riolo Terme, in località Borgo Rivola è caduto il ponte ciclopedonale durante la fase del collaudo. L’opera che era stata da poco terminata e già da qualche settimana usata dai camminatori e dagli abitanti della zona, ha ceduto sotto il peso delle taniche d’acqua usate per la fase finale del collaudo.

Collaudo che si è concluso nel peggiore dei modi dato che i 500 kg a metro quadro a cui è stato sottoposto il ponte hanno fatto collassare l’intera struttura.

Immediatamente interpellato, il progettista ha dichiarato che avrebbero potuto fermarsi a 370kg di carico massimo, ma in comune accordo tra direttore dei lavori, progettista e collaudatore ci si è spinti fino a 500 kg. all’inizio tutto sembrava procedere bene e poi giunti al carico massimo la struttura ha ceduto.

Il ponte finanziato con fondi europei risultava fondamentale in quanto risultava una variante del vecchio tracciato dell’Alta via dei Parchi già chiuso prima delle alluvioni del maggio 2023 e che permetteva ai camminatori di evitare un tratto di strada provinciale pericoloso.

Ed ora tutto da capo

Adesso cosa avverrà? Si dovrà procedere alla demolizione dell’opera prima ed allo smaltimento dopo con ulteriore spesa di denaro pubblico e disagi.

rispetto al progetto originari sono state apportate delle modifiche che saranno oggetto di analisi da parte dei periti chiamati a valutare l’accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *