Sul Gran Sasso, una recente ordinanza comunale ha chiuso temporaneamente il sentiero del Centenario. Questo provvedimento è stato preso dal Comune per il tratto di competenza dell’ente «per tutelare la pubblica incolumità». Di conseguenza, è stato imposto uno stop al transito pedonale lungo questo percorso realizzato in alta quota, in attesa dei lavori di manutenzione necessari per garantire la sicurezza.

Anche il Comune dell’Aquila ha adottato una misura simile, chiudendo “al traffico pedonale” la parte del Sentiero del Centenario di sua competenza. La decisione è stata presa “per motivi di tutela della pubblica incolumità” e in attesa di interventi di manutenzione che possano ripristinare le condizioni di sicurezza necessarie.

La storia del sentiero del Centenario è affascinante e animata. Questo è uno dei sentieri più impervi di tutto il Gran Sasso. Anche se di recente ideazione, è stato realizzato nel 1974 dalla Sezione dell’Aquila del Club Alpino Italiano (CAI) per celebrare il centenario della fondazione del CAI stesso. Il sentiero percorre l’intera dorsale orientale del Gran Sasso, toccando vette come il Brancastello, le Torri di Casanova, il Monte Infornace, il Monte Prena e il Monte Camicia. Con uno sviluppo in cresta di oltre 10 km, offre panorami e scorci unici nell’Appennino e presenta tratti attrezzati con scalette e cavi d’acciaio.

Gli esperti del settore sono concordi nel descrivere il Centenario come un sentiero impegnativo, non alla portata di tutti. Per affrontarlo, è necessario avere un ottimo allenamento, condizioni meteorologiche ottimali, attrezzatura adatta per le vie ferrate, e una considerevole forza di volontà per poter arrivare fino in fondo. Nel caso mancasse una sola di queste condizioni, è consigliabile rinunciare all’itinerario o quantomeno studiare tutte le possibili vie di discesa lungo l’intera dorsale. Il tempo di percorrenza del sentiero può variare notevolmente in base alla preparazione fisica e alla confidenza con gli ambienti di alta montagna.

2 thoughts on “Il comune de L’Aquila chiude il sentiero del Centenario!”

  1. Viste tutte le raccomandazioni degli esperti riguardo le condizioni del “sentiero” e come affrontarlo, mi sembra assurdo tenerlo aperto senza metterlo in protezione.
    Per protezione intendo ripristinare i tratti attrezzati e renderli fruibili😉 a presto Lucio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *