Nella notte tra il 15 e il 16 giugno, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) Lazio è stato impegnato nelle ricerche di un escursionista disperso sui Monti Lepini.
F.U. di 32 anni residente a Roma.

Alle ore 22:00 circa, il CNSAS Lazio è stato allertato dal NUE 112 per la scomparsa di un uomo che si trovava in escursione sui monti Lepini e che non aveva fatto rientro come previsto.

Le squadre di soccorso, composte da tecnici del CNSAS Lazio, si sono immediatamente attivate e hanno avviato le ricerche nella zona indicata. L’operazione di ricerca è stata particolarmente complessa a causa dell’assenza di segnale cellulare nella zona, che ha reso impossibile contattare direttamente l’escursionista e reperire informazioni precise sulla sua posizione.

I soccorritori hanno quindi adottato una strategia di ricerca articolata, battendo il territorio in più punti e utilizzando tecniche di ricerca avanzate. Le ricerche sono durate tutta la notte e si sono concluse alle ore 5:00 del mattino del 16 giugno con il ritrovamento dell’escursionista.

L’uomo, che aveva smarrito il sentiero durante la discesa verso la sua auto, è stato trovato in buone condizioni ed è stato riaccompagnato al suo veicolo dai soccorritori.

Sul posto anche i Carabinieri, il personale dei Vigili del Fuoco, i sanitari del 118 e la Protezione Civile locale.

Il CNSAS Lazio ricorda l’importanza di una adeguata pianificazione delle escursioni, con la scelta di percorsi noti e adatti alle proprie capacità e la comunicazione del proprio itinerario a persone fidate 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *