Category:

Tra i monti della Meta all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise spicca il Monte Forcellone con i suoi 2.030 metri  di altitudine. Dalla vetta in giornate particolarmente limpide è possibile vedere il mar Tirreno ed il Vesuvio.  Un bell’itinerario che si può affrontare sia in estate che in inverno, con la dovuta attrezzatura e con la massima attenzione in quanto è segnato solo fino a Fonte Fredda. 

Itinerario

Da Picinisco (Provincia di Frosinone) si prosegue seguendo le indicazioni per Prati di Mezzo. Raggiunto il parcheggio di Prati di Mezzo (1.402 mt) si inizia seguendo il sentiero N2 del Parco che costeggia uno skilift. Alla fine di esso si incrocia la partenza di un altro skilift, all’arrivo del secondo impianto si segue il sentiero sulla sinistra con il quale si raggiunge una sella che apre l’orizzonte del sistema montuoso. Si risale la vallata avendo il monte Forcellone davanti a vista. La natura del percorso cambia con presenza di rocce. Si arriva ad un grande blocco di roccia da cui sgorga acqua in località chiamata Fonte Fredda (1.681 mt). Da questo punto il tracciato non è più segnato. Nei pressi della Fonte si continua sulla destra per raggiungere la Sella di Prato Piano (1.827 mt) tra Monte Forcellone (a destra) e Monte Cavallo (a sinistra), dalla quale si prosegue ancora verso destra. Si supera un piccolo lago e si segue un evidente sentiero sul crinale. Si sale giungendo in cresta e quando ormai è visibile la cima si gira a sinistra per raggiungerla. Si arriva in vetta al Monte Forcellone, a 2.030 metri di quota, riconoscibile da due croci di cui una dotata di campanella.
Per la discesa si segue lo stesso itinerario della salita.