Dopo le polemiche legate alla frequentazione di Monte Bianco e Cervino, con le prenotazioni obbligatorie dei rifugi Gouter, e capanna Carrel, e conseguente quasi obbligo del ricorso alle guide, un altra montagna prestigiosa viene chiusa agli escursionisti non accompagnati: il Picco Circe.

Con nota 0057206 del 21 gennaio, la Regione Lazio ha disposto il divieto di arrampicata sulla parete di roccia “Peschio delle Cornacchie” nel Comune di Filettino, posta a quota 1920 mt che ricade nella Zona di Protezione Speciale (ZPS) IT6050008 Monti Simbruini ed Ernici e nel Parco naturale regionale dei Monti Simbruini.