Lo portiamo scritto nel nome. La nostra infrastruttura, unica nel suo genere, oltre a penetrare nella più popolosa area metropolitana italiana fino al cuore della Capitale, ha il privilegio e la responsabilità di lambire ben tre Parchi Nazionali, due Parchi Regionali e almeno quattro Riserve Naturali, da 0 a circa 2.800 metri di quota.

Nei giorni scorsi, dopo una accurata attività di indagine e anche grazie all’aiuto del drone, i Guardiaparco dei Reparti di Opi e Pescasseroli sono finalmente riusciti a bloccare un uomo di 45 anni, residente a San Donato Val Comino (FR), mentre, in località la Parruccia di Gioia dei Marsi (AQ), si accingeva a rientrare presso la propria autovettura con due cani al seguito e il classico vanghello da tartufi.

Il Sindaco Avv. Antonella di Nino, vista la nota dell’Ente Parco Nazionale della Majella, con la quale è emersa che il sentiero R1, quasi totalmente percorso dall’incendio dell’agosto 2017, risulta ostruito dalla vegetazione arborea incendiata che può costituire un pericolo per la pubblica incolumità, ha deciso per la sua chiusura.